LA MUSICA NON È FINITA

Ascolto Baglioni come nell’estate del ’74: non facevo in tempo a mettere il gettone nel juke box, che già il disco ricominciava a suonare il tormentone. Non so pensare a nessunaltra musica per come mi sentivo allora.

Innamorata dell’amore.

Una ragazza in spiaggia, alla quale sfiorare labbra con un filo derba, più bella coi capelli in su, fatta di sguardi e di sorrisi ingenui.

E ancora mi viene da piangere, come a quella diciannvenne abbracciata al ragazzo, sconosciuto fino a qualche mese prima, col quale condivideva un flirt estivo. E poi non solo quello.

Ora mi manchi, ma forse sto mancando io stessa alla mia vita, tra queste stanze vuote.

E mentre le attraverso, la tua immagine mi viene incontro, sei magro come negli ultimi tempi, ma il viso è ritornato giovane e spensierato, la mano che mi tendi sembra piena di promesse nuove e raccomandazioni.

Apro l’armadio, la sciarpa azzurra che mi regalasti, un paio di ballerine per la giravolta che mi riporta in pista: la musica in fondo non è finita.

La vita, soprattutto, non è finita.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...