L’affare Mondadori-Rizzoli: l’analisi di Amleto De Silva e John Tevis

Qualche considerazione sull’affare Mondazzoli e il mondo editoriale.

TEVIS & PARTNERS

12115844_10207951965621898_7192119131376757906_n

John Tevis – Amleto, era inevitabile che l’acquisizione da parte di Mondadori di Rcs Libri facesse parlare quelli che amano il libro. Io ho cominciato ad amarlo meno, il libro, ma è un problema mio. Molti hanno detto la loro, spesso in senso negativo. Così, sul social sono seguiti i commenti ironici e di sufficienza degli addetti ai lavori: col sopracciglio alzato, le hanno definite discussioni da “neo-tromboni” che credono di saperla lunga, o hanno fatto notare che nella sostanza non cambia nulla, perché le sigle editoriali restano quelle e funzioneranno come prima.

Amleto De Silva – Non penso che amare meno i libri sia un problema solo tuo. Ti confesso che succede anche a me, che sono cresciuto a pane e libri. È che quando stai lì a discutere di distribuzione, acquisizioni, editing, chitammuorting, alla fine ti passa la voglia. Aggiungici pure che molti degli scrittori italiani sono dei…

View original post 1.287 altre parole

#IlMaggioDeiLibri #LeggiUnEmergente

Dunque, credete che gli scrittori veri siano solo quelli esposti sugli scaffali delle librerie?

Vi sbagliate, ce ne sono molti altri, altrettando bravi, soffocati da costi di distribuzione onerosi e da cecità intellettuale, o forse sarebbe meglio dire, da poca onestà intellettuale.

Per questi autori sono partite in rete molte iniziative, nell’ambito de #IlMaggioDeiLibri 

 #ioleggodifferente, #ioleggoperché , #IlMaggioDegliEbook , #LeggiUnEmergente

col semplice scopo di dare voce a chi (scrittori, ma anche editori) non riesce a ottenere la visibilità che merita.

2015-04-23 12.03.51

 

 

La Serra Trema (2^ edizione) 26 – 27 giugno 2015

Locandina-La-Serra-Trema-2-600x848

Si svolgerà a giugno, pesso la Serra di San Miniato (Pisa),  la seconda edizione dell’unico festival del cinema artigiano, macabro e rurale, al quale è abbinato anche un contest letterario. Per saperne di più e sostenere l’iniziativa

https://www.facebook.com/laserratrema

https://www.indiegogo.com/projects/la-serra-trema-2

Comunicato di #ioleggodifferente

In Italia si legge poco. E quei pochi leggono sempre gli stessi. È un fatto. Questione di visibilità, di ben orchestrate campagne marketing, di un monopolio editoriale conclamato. Difficile convincere un non lettore ad appassionarsi alle pagine scritte o allo schermo di un e-reader, lo sappiamo. Ma è altrettanto difficile far sì che un lettore forte, di quelli che leggono più di un libro al mese, scopra un panorama narrativo diverso da quello che gli viene proposto sugli scaffali delle grandi librerie di catena. Ed è per raggiungere quel lettore che nasce ‪#‎ioleggodifferente‬.
Differente non vuol dire migliore, vuol dire diverso. Ci sono molti autori validi, pubblicati da case editrici piccole e indipendenti, che non riescono materialmente a raggiungere i lettori. Manca la distribuzione, manca la pubblicità, manca la volontà, anche, di andare “a caccia” di qualcosa di diverso, di un nome nuovo, di storie inconsuete.
#ioleggodifferente nasce per favorire l’incontro tra scritture poco conosciute e lettori.
#ioleggodifferente è su twitter: https://twitter.com/leggodifferente
e su Facebook con la pagina https://www.facebook.com/ioleggodifferente
#ioleggodifferente è su instagram, su pinterest, su google+
#ioleggodifferente è una rete di blog che da sempre si interessano di scrittori e scritture differenti.
#ioleggodifferente sarà un sito (di prossima pubblicazione).
#ioleggodifferente è, soprattutto, voglia di agire adesso:
gli autori che aderiscono al progetto mettono a disposizione una copia di un loro libro; uno stralcio verrà pubblicato sul sito. Chi vorrà lo leggerà e lo commenterà. L’autore, a proprio insindacabile giudizio, regalerà a un lettore/commentatore una copia del libro. Il lettore riceverà il libro e ne documenterà l’arrivo con una foto che verrà pubblicata sul sito, sui blog e su tutti i social coinvolti. Il lettore leggerà il libro, lo commenterà (a proprio insindacabile giudizio), poi sceglierà un altro lettore cui passarlo. E la procedura riprenderà in una catena di lettura/passaparola che può allargarsi ai librai che vorranno partecipare, mettendo in vetrina uno o più libri DIFFERENTI consigliandoli ai propri clienti (con l’indispensabile complicità degli editori coinvolti).
Invitiamo editori, autori, lettori e librai interessati ai libri DIFFERENTI:
a seguire #ioleggodifferente sulla pagina fb e sugli altri social e/o
a collaborare attivamente alle iniziative in preparazione iscrivendosi al gruppo fb #ioleggodifferente.
A breve il sito e molte novità: restate in contatto!